Navigate / search

[ImprobableIsMe] B a l i – Non abbandonate i vostri vestiti a casa

Lo so che ho terribilmente trascurato questo blog e che come minimo  siete già tutti in vacanza ma è stato un periodo denso di attività, lavoro, ricerca, cose, persone, io, io, io.

Ma, udite udite, è in arrivo il meritato riposo.
Perché me ne vado a Bali. Bali con la L, non con la R, Bali quella vera. Vado in Indonesia.
bali-gili-island-speedboat-fastboat-provider-wahana-04
Non ho mai fatto un viaggio di questo tipo e ho sempre desiderato farlo.

Ho sempre pensato fosse troppo costoso e, in verità ho anche sempre pensato che avrei voluto farlo con Qualcuno (Qualcuno mi sopporta ancora a quanto pare).
Ma, superata la questione “troppo costoso” e scoperto che costano probabilmente di più 3 settimane a Bari con la R, eccomi qui con biglietto, assicurazione, qualche prenotazione, qualche volo interno, crema solare 50epiù per pallidoni veri, medicine di cui non conosco nemmeno bene l’utilizzo, e uno zaino.
Z a i n o
Io e uno zaino.
Peggio. Io e un paio di scarpe da tennis. Con le quali ho girato per tutta la giornata di ieri per abituarmici, continuando a sentirmi una disadattata perché non uso scarpe da tennis dalle medie.
Ma torniamo allo zaino.
Sono probabilmente la persona meno da zaino che conosco. Qualcuno vorrebbe vedermi vestita come una giovane marmotta con bermuda, calzini e scarpe da trekking. Qualcuno dovrà accontentarsi della versione Laura modalità turista a Bali. Zaino ok, ma ripieno (ripieno è il termine più adatto visto quanta roba sono riuscita a farci stare) di me.
Che tradotto significa: gonne su gonne, pantaloncini a vita alta stile safari ma colorati, abitini, top, in abbinamento con le gonne ovviamente, 72 costumi circa per 14 giorni (va beh dai un pò meno in verità) e un maculatissimo pareo, ma anche sciarpa e telo.
Perché sono contro il lasciarsi andare in vacanza, contro l’abbandono dei bei vestiti a casa (non c’è un’associazione che li difenda??!).
Inoltre ho scoperto che in uno zaino ci sta un sacco di roba davvero. Tuttavia è un pò pienotto.
Vorrà dire che indosserò tutto quello che comprerò, se comprerò qualcosa (che nella mia mente si tratta di vestiti, tessuti e gioiellame vario).
Rimane che avrò uno zaino giga-mega-pesante e scelto per il colore in base all’abbinamento con i miei occhi, per le risate di mio padre che mi ha fatto scegliere tra il suo catalogo zaini.
Mi vedo già in aeroporto a cadere tipo tartaruga rovesciata nel momento in cui cercherò di caricarmelo in spalla. Lo so.
Per le cose utili e intelligenti mi affido al mio compagno di viaggio.
Io sono bionda.
Anche lui in verità.
Andrò a verificare se il posto làssssssopra esiste davvero. ciao.

Leave a comment

name*

email* (not published)

website