Navigate / search

Film critics call Vertigo best film ever, trumping Citizen Kane

Film critics call Vertigo best film ever, trumping Citizen Kane

Vertigo, La Donna che Visse due volte.
Credo fosse in assoluto il mo film preferito da bambina. Ero cresciuta divorando romanzi di Agatha Christie e, appena ho potuto, sono passata al cinema di Alfred Hitchcock.

Questo è un articolo scritto da me, ecco il link: http://www.bolomag.com/2012/11/29/vertigo-la-vertigine-del-doppio/

E l’articolo:

Vertigo, la vertigine del doppio

Vertigo, la vertigine del doppio

novembre 29, 2012 · by BOLO · in
«Only one is a wanderer, two together are always going somewhere». Difficile non rimanere affascinati da Vertigo (La Donna che visse due volte) di Alfred Hitchcock. E analizzando il film si rimane ancor più rapiti da questo vertiginoso percorso attraverso le menti e le paure umane. La struttura stessa del film, al di là del racconto, è densa di simboli e metafore e rimanda ogni istante al titolo. Vertigine. Ed è quello che percepiamo anche noi guardando la pellicola, quasi un desiderio nascosto di provare quello che si prova cadendo nell’oblio. Il film si costituisce così come una complessa macchinazione di elementi intrappolati l’uno dentro l’altro, un fine meccanismo che si sviluppa lentamente. Una sorta di sogno, dove lo spettatore nella prima parte è posto nel costante dubbio se ciò che vede sia realtà o fantasia, mentre nella seconda, grazie ad un flashback, diviene consapevole della realtà riposizionandosi in un ruolo privilegiato. Read more